AMSE Melt Flow Tester

AMSE propone una gamma completa di strumenti per la misura dell’indice di fluidità dei materiali polimerici (Melt Index).
Normative di riferimento: ISO 1133, ASTM D1238
Metodi di prova: gravimetrico A (MFR), volumetrico B (MVR).

 

La misura del Melt Index è un test fondamentale per il Controllo Qualità (QC) sul granulo e sulle polveri polimeriche. L’esecuzione di prove ripetute di Melt Index consente inoltre di ricavare molte altre informazioni sul comportamento dei materiali, tra queste si segnala la stabilità termica del polimero la cui conoscenza può rivelarsi molto utile in fase di lavorazione (stampaggio, estrusione etc.) e messa a punto delle condizioni di processo.

 

A seguire la gamma completa di prodotto disponibile.

 

Modello MFI-1211

  • Esegue la prova secondo il metodo A, previsto dalla normativa.
  • Display LCD e tastiera alfanumerica per l’impostazione dei parametri di prova.
  • Dispositivo di taglio automatico dell’estruso.

 

Modello MFI-1221

  • Esegue la prova secondo i metodi A e B grazie ad un encoder di misura della posizione del pistone.
  • Touch Screen LCD integrato per l’inserimento dei parametri di prova e la visualizzazione dei risultati.
  • Dispositivo di taglio automatico dell’estruso.
  • Micro-stampante integrata per la stampa immediata dei risultati del test.

 

Modello MFI-1322

  • Esegue la prova secondo i metodi A e B grazie ad un encoder di misura della posizione del pistone.
  • Touch Screen per l’impostazione dei parametri di prova e la visualizzazione dei risultati del test.
  • Interfaccia PC tramite porta di comunicazione RS 232.
  •  Software che permette di scaricare ed elaborare i dati ottenuti compreso nella fornitura.

 

Modello MFI-2322

  • Esegue la prova secondo i metodi A e B grazie ad un encoder di misura della posizione del pistone.
  • Touch Screen per impostare i parametri di prova e visualizzare i risultati del test.
  • Interfaccia PC tramite porta di comunicazione RS 232.
  • Possibilità di scaricare ed elaborare i dati ottenuti grazie ad un software compreso nella fornitura.
  • Sollevatore automatico dei pesi e dispositivo di taglio automatico dell’estruso.

 

AMSE Pendoli Charpy & Izod

 

AMSE propone una gamma completa di strumenti scientifici per l’esecuzione di prove d’impatto sui materiali polimerici secondo i metodi Charpy e Izod.
I pendoli sono in grado di eseguire le prove secondo le normative internazionali: ISO 179, ISO 180, ASTM D 256 ed altre equivalenti.

Principio di funzionamento

  • Si basa sulla misura dell’ angolo di risalita dopo l’ impatto sia esso effettuato con metodo Charpy o Izod.
  • La differenza tra l’ angolo di sgancio (partenza) e l’ angolo di risalita ( arrivo) è proporzionale all’energia assorbita del provino durante l’urto, a meno degli attriti.
  • L’ energia assorbita viene quindi riportata, a secondo dei modelli, dall’indicatore analogico (mod. XJJ/XJU) tramite display  (mod. XJJD/XJUD) o tramite Touch Screen  (mod. HIT 2492/HIT 2494) affinché l’operatore ne possa prendere nota.

 

Gamma di prodotto
La gamma dei pendoli AMSE comprende diversi opzioni tra cui scegliere in funzione del metodo di prova (Charpy o Izod) e del range di energia necessario.

 

XJJ/XJU

La versione XJJ/XJU è dotata di indicatore analogico per la lettura  dell’ energia assorbita.

 

XJJD/XJUD

La versione  XJJD/XJUD dispone di un display digitale a bordo macchina che permette l’ impostazione dei parametri di prova ,la calibrazione automatica per tener conto delle perdite di energia dovute agli attriti e la lettura dei risultati ottenuti a fine test.

 

Multi impact

  • La versione Multi impact è uno strumento di concezione innovativa che permette l’esecuzione di test Charpy e Izod senza la necessità per l’operatore di cambiare morsa e mazza grazie ad un design unico della morsa del supporto provini e della mazza “all in one”.
  • Il Multi impact è dotato di  Touch Screen da 8” a bordo macchina e di porta di  comunicazione RS232 per interfaccia a PC.
  • Per garantire la sicurezza dell’ operatore è previsto un guscio di protezione totale della macchina con interruttore blocco di sicurezza che impedisce lo sgancio della mazza in caso di apertura della porta.
  • Freno della mazza manuale.

AMSE HDT/Vicat

AMSE propone una gamma completa di strumenti scientifici per la determinazione delle temperature HDT e Vicat dei materiali polimerici.

Normative di riferimento: ISO 75, ISO 306, ASTM D648, ASTM D1525 ed altre equivalenti.

 

Metodo prova HDT

  • Un provino conforme alla norma di riferimento, tipicamente una barretta a sezione rettangolare, viene testato secondo lo schema di un trave appoggiato alle estremità e caricato in centro.
  • Il provino e la rispettiva stazione su cui viene alloggiato vengono immersi in un bagno liquido riscaldato che trasferisce il calore al provino.
  • La temperatura del bagno aumenta secondo una rampa di crescita uniforme (120 °C / ora).
  • Lo strumento misura e registra la temperatura in corrispondenza della quale si raggiunge un valore di flessione specifico che è funzione del carico, delle dimensioni del provino e dell’orientamento del provino.
  • Questa temperatura rappresenta l’HDT del materiale in esame.

 

Metodo prova Vicat

  • Un penetratore di sezione pari ad 1 mm² viene appoggiato sulla superficie del provino e sottoposto all’azione di un carico costante pari a 10 N o 50 N (a seconda del metodo scelto tra quelli previsti dalle normative internazionali).
  • La stazione di prova in cui è stato posizionato il provino viene quindi immersa in un bagno riscaldato in cui è possibile impostare un incremento lineare della temperatura secondo una rampa uniforme (50 o 120 °C / ora).
  • La temperatura in corrispondenza della quale il penetratore entra per una lunghezza pari ad 1 mm nel provino viene misurata e registrata e rappresenta il punto Vicat del materiale in esame.

 

Gamma di Prodotto

La gamma HDT/ Vicat AMSE include modelli a 2, 3, 4 e 6 stazioni indipendenti, a sollevamento manuale o automatico motorizzato.

Tra le versioni disponibili si segnalano quelle dotate di interfaccia Touch Screen per l’inserimento veloce ed intuitivo dei parametri di prova, il monitoraggio dell’andamento della prova su ogni singola stazione, la lettura dei risultati, il salvataggio dei parametri di prova e dei risultati su un’unità di memoria esterna (chiavetta USB) per la gestione su PC tramite software dedicato.

Questa soluzione offre il vantaggio di permettere all’operatore di gestire i risultati di una prova senza dover utilizzare un PC collegato allo strumento.

Tutte le versioni sono comunque disponibili anche con PC da tavolo fornito al posto del Touch Screen.

 

AMSE HPT Scoppiatubi

AMSE propone un sistema per la determinazione della resistenza alla pressione idrostatica di tubi e raccordi in materiale termoplastico.

Normative internazionali di riferimento: ISO 1167, EN 921, ASTM D 1598, ASTM D 1599 ed altre equivalenti.

Principali caratteristiche:

Il sistema è di concezione modulare con ‘embeddedPC’ ed ogni modulo è in grado di gestire fino a 5 stazioni. Contiene un algoritmo di ottimizzazione della crescita della pressione in funzione delle dimensioni del tubo e del materiale di sua produzione.

Per tubi di materiale con alto grado di espansione il sistema è in grado di incrementare la pressione in modo rapido e di mantenerla costante (a temperature costante).

I dati vengono raccolti ed analizzati sul PC indicando casi di perdita o di rottura attraverso la funzione pretrattamento del provino. Infine vengono salvati in memoria per usi futuri.

Il sistema modulare è composto da: un unità di controllo della pressione, un unità di alimentazione della pressione e dalla vasca dell’acqua.

Sono inoltre disponibili i tamponi ermetici progettati per resistere alla pressione interna durante il test di pressione idrostatica e garantire la tenuta in modo che la prova non venga inficiata da eventuali perdite.